Jodhpur: la città blu che impreziosisce lo stato indiano del Rajasthan

Jodhpur: la città blu che impreziosisce lo stato indiano del Rajasthan

Il Rajasthan è una delle zone più belle e affascinanti dell’India, piena di luoghi misteriosi e magici come Udaipur—la Venezia dell’India—il Tempio Bianco di Ranakpur, o la famosa “Città Blu” di Jodhpur. Un centro abitativo punteggiato di caratteristiche abitazioni blu indaco.

È la seconda città più grande del Rajasthan, con quasi 850.000 abitanti, ed è anche uno dei luoghi più caratteristici dell’India: una meta ambita da tutti coloro che vogliono vedere l’anima di questo straordinario Paese.

Raggiungere Jodhpur dall’Italia è semplice: la tratta che parte da Milano Malpensa e atterra all’aeroporto cittadino Jodhpur Airport effettua voli multipli durante tutta la settimana, e non esiste un periodo migliore per organizzare il proprio viaggio, perché c’è quasi sempre bel tempo. La città, infatti, è nota anche come “Sun City“, perché splende sempre il sole. Il costo medio dei biglietti—il volo dura circa 15 ore—è di 718 euro.

Le famose case di argilla tinte di blu che rendono così caratteristica la città, si estendono per un’area di 10 chilometri, a ridosso delle mura più antiche della città. Questa infatti era la zona in cui vivevano i sacerdoti bramini—che componevano la prima delle quattro caste della società induista—ed è proprio per questo che le loro abitazioni venivano dipinte con pigmenti blu.

A post shared by CP (@nunocpereira) on

Con il tempo, e con il progredire della società indiana, le case dei bramini passarono di proprietà e non furono più appannaggio di una sola casta: Jodhpur è rimasto l’unico luogo in cui queste case esistono ancora, e secondo alcuni la loro utilità non era soltanto decorativa, visto che secondo le tradizioni cittadine questo colore serve anche a tenere lontani gli insetti.

Fondata più di 500 anni fa, la città non è famosa soltanto per le case indaco, ma anche per il suo fiorente artigianato tessile, e per la sua cucina tradizionale.

#bluecity #jodhpur

A post shared by dany (@da._.ny) on

L’altra grande attrazione della città è il maestoso forte di Mehrangarh, che domina la città da una gigantesca roccia alta più di 130 metri. Costruito dal clan Rathore, e realizzato interamente in arenaria rossa, il forte fu eretto nel quindicesimo secolo, e attorno a esso prolificò Jodhpur. All’interno delle sue mura, alte circa 40 metri, si trovano giardini pensili, gallerie e palazzi sfarzosi.

Immagini: Copertina