Kandovan: il villaggio iraniano scavato nella roccia

Kandovan: il villaggio iraniano scavato nella roccia

Nella regione iraniana di Osku, all’interno del distretto di Sahand, si trova un villaggio unico al mondo, interamente scavato nella roccia vulcanica. Si tratta di Kandovan, il paese in cui ogni casa sembra una scultura.

[advertise id=”hello-amazon”]

Le abitazioni di Kandovan, chiamate karan, sono letteralmente scavate all’interno di spuntoni di roccia, come delle caverne, e rappresentano un’antica soluzione architettonica unica nel suo genere. In nessun’altra parte del mondo esistono case del genere.

villaggio-1

Gli antichi abitanti della Persia, che vivevano in questa regione, avevano scoperto che questo tipo di roccia—prodotta da ingenti flussi di lava—era molto porosa e facile da lavorare. Quindi ricavarono le prime case scavando dei cunicoli all’interno di coni di pietra.

L’area è occupata almeno dal 4000 a.C., e le karan sono abitate ancora oggi. Queste abitazioni rappresentano una delle forme più antiche di rifugio per l’uomo. Oggi il villaggio conta circa 600 abitanti che hanno ereditato questa abitazione dalle loro famiglie che da secoli vivono qui.

villaggio-2

Le karan sono organizzate su più livelli: un tempo il pian terreno era riservato agli animali da pascolo, mentre i piani superiori erano riservati alla famiglia. Oggi gli abitanti hanno tentato di portare un minimo di modernità, installando porte e finestre.

All’interno delle abitazioni, comunque, quasi tutti i mobili sono stati realizzati lavorando la roccia, così che si può letteralmente dire che le karan siano delle sculture: prima di realizzarle si deve studiare una certa disposizione dello spazio, e poi rispettare precisamente le proporzioni.

Visitare questo villaggio è un’esperienza unica: da alcuni anni gli abitanti di Kandovan sono abituati alla presenza di turisti e alcuni di loro hanno perfino deciso di aprire gli alloggi, così da permettere a chi lo desidera di dormire in queste case di roccia.

villaggio-3

Immagini: Copertina | 1 | 2 | 3