Lo straordinario confine fra il mare del Nord e il mar Baltico

Lo straordinario confine fra il mare del Nord e il mar Baltico

Per gli amanti del mare esistono zone del pianeta uniche, le cui acque creano effetti naturali strabilianti, come ad esempio quello delle onde luminose delle Maldive. Anche in Europa, però, ci sono luoghi in cui le acque del mare regalano spettacoli insoliti, e fra questi c’è sicuramente il villaggio di Skagen, in Danimarca.

Al largo di questa cittadina infatti, abitata soprattutto da pescatori, si incontrano il mare del Nord e il mar Baltico, creando un effetto visivo incredibile: un lungo confine, increspato dalle onde, che distingue le acque più chiare del primo da quelle più scure del secondo.

La scriminatura cromatica che si crea è dovuta a un fenomeno naturale difficilmente osservabile altrove: la densità delle acque dei due mari è diversa, e quindi lungo il confine non si mischiano fra loro. Per questo motivo sembra che siano divisi da una vera e propria barriera.

Gli abitanti di Skagen chiamano grenen il punto in cui i due mari si incontrano, e sono ormai abituati ad assistere alla passerella di turisti arrivati nella loro piccola città per vedere un luogo tanto insolito. Il tratto di spiaggia da cui parte il grenen, infatti, è uno dei luoghi più ambiti da fotografare.

Questo fenomeno però non ha soltanto dei risvolti positivi e caratteristici: le turbolenze create dall’incontro dei due mari genera delle serie difficoltà di navigazione, per questo motivo l’intera spiaggia è disseminata di cartelli che vietano in maniera assoluta la balneazione.

Immagini: Copertina