Cinque luoghi del Trentino che ti stupiranno

Cinque luoghi del Trentino che ti stupiranno

Trekking, splendidi tracciati di bike e fiumi per il rafting: il Trentino è una regione che offre tutto quello che serve per divertirsi in vacanza. Ma oltre a questo, ci sono anche dei luoghi naturali estremamente affascinanti, soprattutto per chi ama la montagna e il verde.

Sono molte le famiglie che scelgono di optare per questa soluzione durante l’estate, evitando il caldo e dedicandosi a camminate corroboranti in mezzo ai boschi e nelle valli di questa splendida regione. Su TripAdvisor è possibile trovare dei convenienti pacchetti-famiglia, con costi ridotti e offerte per tutte le esigenze.

Intanto, per darti modo di farti un’idea delle bellezze che puoi ammirare visitando il Trentino, abbiamo pensato di mostrarti alcune delle località naturali più belle della regione.

Sentiero del Ponale

Testa di ponte fra la meravigliosa Riva del Garda e la Valle di Ledro, questo lungo sentiero scavato nella roccia, nel tempo, è divenuto famoso per essere uno dei più bei tracciati ciclopedonali del Trentino. Fu realizzato nella metà dell’Ottocento, e percorrendolo si possono ammirare le imponenti pareti di roccia e le gallerie che lo sovrastano. È lungo circa dieci chilometri, e arrivati a Valle di Ledro potrai visitare il famoso Museo delle Palafitte Preistoriche.

trentino-1

Cascate della Val Daone

Le cascate sono sempre spettacolari, e quelle della Val Daone non sono da meno. Cadono a picco in un’ampia conca di roccia in cui si formano delle piscine che nei tratti più tranquilli sono balneabili, ma il loro fascino in realtà è accentuato d’inverno, quando il ghiaccio le trasforma in pareti di “cristallo” da scalare. Dagli anni Ottanta, quando i primi scalatori cominciarono a organizzare spedizioni per scalare le cascate ghiacciate, sono stati scoperti 136 punti di scalata.

trentino-2

Giardino botanico di Monte Bondone

Il più famoso giardino botanico delle Alpi, si trova a circa 1500 metri di altitudine, ed è uno dei pochi giardini botanici ad alta quota. Al suo interno sono custodite e catalogate oltre 2000 piante d’alta quota, ma i dieci ettari da cui è composto offrono anche un parco meraviglioso, con laghi, aiuole rocciose, praterie fiorite e torbiere.

trentino-3

La foresta dei violini di Paneveggio

Superando la maestosa Val Travignolo si entra nel parco naturale di San Martino, al centro del quale si trova una celebre foresta di abeti rossi, circondata da montagne di roccia vulcanica. Il mito di questa foresta è dovuto alla figura di Antonio Stradivari, che pare venisse qui a cercare gli alberi per realizzare i suoi violini, passeggiando per ore in mezzo agli abeti bussando sui tronchi per sentire l’effetto sonoro del legno. Per questo la chiamano “foresta dei violini“.

trentino-4

Le piramidi di Segonzano

Nella Val di Cembra i turisti più avventurosi potranno esplorare il territorio alla ricerca delle Piramidi di Segonzano: dei depositi di terra argillosa che risalgono all’ultima glaciazione e che hanno assunto delle strane forme coniche che le fanno assomigliare alle canne di uno strumento a fiato. Rappresentano un fenomeno geologico molto raro, e ogni anno il percorso escursionistico che le lambisce attira moltissimi turisti, specialmente appassionati di trekking.

Immagini: Copertina | 1 | 2 | 3 | 4