Lo spettacolo degli scimpanzé sui monti Mahale in Tanzania

Lo spettacolo degli scimpanzé sui monti Mahale in Tanzania

L’Africa è un continente meraviglioso: che cela luoghi ancora oggi incontaminati, e che rende possibile entrate in contatto con delle situazioni uniche al mondo. Sperimentare la bellezza perduta degli animali più pericolosi del mondo, e poterli camminare nel loro habitat naturale, allo stato brado. In Tanzania, ad esempio, è possibile visitare la comunità di scimpanzé più grande del mondo.

Questo enorme branco si trova sui monti Mahale, nei pressi del lago Tanganyka, in uno dei più bei parchi africani esistenti. La zona è caratterizzata da spiagge sabbiose, acque cristalline, e uno scenario incredibile di imponenti montagne boscose. Oltre agli scimpanzé, questi enormi boschi ospitano il più alto numero di specie di primati dopo quello dei monti Udzungwa.

Il branco di scimpanzé conta circa mille esemplari, che nel tempo si sono abituati alla presenza umana: una caratteristica che in ambienti del genere è stata riscontrata solo nel parco del Gombe. Il parco si estende su una superficie di 1613 chilometri quadrati, che vanno dalla riva del lago, fino al picco Nkungwe, che si trova alla spettacolare altezza di 2462 mentri.

tanzania-1

Nel 1965 una stazione di ricerca permanente è stato costruita da un team di primatologi giapponesi, e le osservazioni sugli scimpanzé continuano ancora oggi. Questi studi, di fatto, rappresentano l’esperienza di ricerca più duratura e significativa per quanto riguarda questa specie.

Ci sono inoltre altre otto specie di primati registrati nel parco: fra cui babbuini, colobus rossi, cercopitechi, scimmie dalla coda rossa, alcuni esemplari di angola-coloubus bianco. Nella stessa area, poi sono presenti oltre 230 specie di uccelli. L’attività turistica della zona è tra le più fiorenti: oltre al trekking e allo lo snorkeling, i visitatori possono andare a pesca con delle guide, oppure percorre l’antico sentiero di pellegrinaggio dei Tongwe, la principale tribù indigena.

tanzania-2

Prima di poter accedere ai boschi nelle spedizioni guidate, ogni visitatore deve passare un giorno al campo base, seguendo delle lezioni sulle abitudini comportamentali dei primati e sugli atteggiamenti da adottare e non adottare per mantenere un alto livello di sicurezza e non disturbare la vita di questi animali.

È possibile raggiungere il parco di Mahale con un volo da Arusha, la seconda città della Tanzania, per circa 930 dollari a tratta. In alternativa, ogni giorno un traghetto parte da Kigoma, e si ferma a Mahale, ma il viaggio è lungo quasi un giorno. La scelta migliore per visitare questo parco, insomma, è prenotare per tempo tramite un’agenzia che si occupa di safari: su questo sito specializzato, è possibile trovare informazioni utili per organizzare al meglio la propria visita ai monti Mahale.

Immagini: Copertina | 1 | 2