Il paesino della Finlandia fatto interamente di legno dove si vive come un secolo fa

Il paesino della Finlandia fatto interamente di legno dove si vive come un secolo fa

Una delle zone più belle della Finlandia è sicuramente quella costiera, tra il golfo di Botnia e quello di Finlandia. Qui si trova il più grande arcipelago del mondo. Sulla costa i turisti possono visitare antiche città, insediamenti preistorici, isolotti con fari e parchi naturali.

Nel cuore di questo arcipelago, a mezz’ora di viaggio da Turku, si trova Herrankukkaro, un paesino di pescatori costruito sulla costa e fatto interamente di legno.

herrankukkaro_2

Il paese ha il potere di trasportarti indietro nel tempo fino a cent’anni fa. Sono circa una ventina le casette del villaggio, ed è in grado di ospitare massimo 120 persone. Gli abitanti, e i turisti che lo visitano, trascorrono i momenti del pranzo e della cena tutti insieme, intorno al falò, come da tradizione. Cucina a base soprattutto di salmone e di renna.

herrankukkaro_1

Ogni cottage è stato “battezzato” e ha un nome: c’è “la casa del nonno” quella “della nonna” ecc. Tra queste abitazioni c’è anche una casa sull’albero che sembra un nudo di uccelli. All’interno l’arredamento è molto spartano: un letto e un comodino. È il prezzo da pagare per una vista incredibile, immersi nel fitto bosco.

Il villaggio ha una parte esterna che affaccia sul mare e un’altra che si trova all’interno della vegetazione. Le case sono tutte molto accoglienti ma ci vuole comunque un minimo di spirito di avventura e di adattamento, perché ad esempio non tutte le abitazioni hanno il bagno e bisogna condividerlo con altri. Un po’ come avveniva un secolo fa anche qui da noi in Italia.

herrankukkaro_4

Tra le grandi attrazioni del villaggio ce n’è una che lo rende unico: qui a Herrankukkaro si trova la sauna di fumo più grande del mondo. Ci sono quattro diversi tipi di saune che sono la sintesi di migliaia di anni di tradizione finlandese. La sauna è un momento essenziale nella vita quotidiana di questo popolo. D’inverno la fanno praticamente tutti i giorni, per riscaldarsi dalle temperatura rigidissime, mentre d’estate la fanno prima o dopo aver fatto il bagno nelle “fresche” acque del golfo.

herrankukkaro_3

Immagini via Facebook