Alla scoperta dei colori del parco Waiotapu in Nuova Zelanda

Alla scoperta dei colori del parco Waiotapu in Nuova Zelanda

Da Queenstown al Fiordland National Park, fino ad arrivare a Kaikoura, l’atmosfera che si respira in Nuova Zelanda è sempre magica. Ricco di luoghi incontaminati, questo territorio è perfetto per chi ama viaggiare con lo zaino in spalla, immergersi nella natura e andare alla ricerca di panorami mozzafiato.

[advertise id=”hello-amazon”]

Volendo continuare questo filone delle attrazioni migliori della Nuova Zelanda, oggi vogliamo parlarti del famoso Waiotapu. Si tratta di un parco—divenuto area protetta dal 1931—ricco di colori, geyser e sorgenti termali derivanti dall’attività vulcanica che contraddistingue la parte più a nord del territorio neozelandese.

nuova zelanda

Nell’antichità, l’intera area del parco Waiotapu era considerata sacra. Le popolazioni autoctone, infatti, erano convinte che le acque avessero proprietà magiche—anche perché molto spesso presentano colorazioni davvero particolari.

È il caso per esempio dello Champagne Pool, un lago di origine vulcanica con un diametro di 65 metri e profondo 60. La sua peculiarità consiste nel fatto che il suo colore muti in base a dove soffi il vento: può variare dal giallo al rosso fino a presentare delle sfumature verdi e argentate—grazie ai minerali presenti in gran quantità nelle sue acque.

nuova zelanda 2

Un’altra attrazione del parco, poi, che raccoglie  attorno sempre un sacco di visitatori, è il Lady Knox Geyser: un geyser con un getto che arriva a circa 20 metri d’altezza. In realtà, il getto è creato artificialmente, ma è un modo per far osservare a distanza di sicurezza questo fenomeno che si presenta naturalmente nei dintorni.

nuova zelanda 4

La visita al parco—a seconda di come vorrai viverla—dura dai 30 agli 80 minuti circa. Il parco è aperto tutti i giorni da novembre a marzo dalle 8.30 alle 18.00, nel restante periodo dalle 8.30 alle 17.00. Si raggiunge in macchina dalle città di Rotorua e Taupo rispettivamente in circa 20 e 40 minuti, ma si possono prendere anche dei mezzi pubblici—come il Thermal Land Shuttle e il Geyser Link Shuttle.

Immagini | Copertina | 1 | 2 |3