Patagonia coast to coast: uno dei percorsi di bike più belli del mondo

Patagonia coast to coast: uno dei percorsi di bike più belli del mondo

Dopo il Rallarvegen e la Costa Verde del Portogallo, vogliamo indicare a tutti gli amanti delle escursioni in bicicletta un altro percorso interessante: il “Patagonia coast to coast”. Un tracciato lungo quasi 9000 chilometri che attraversa tutta l’Argentina meridionale, e che richiede più settimane per essere portato a termine.

[advertise id=”hello-amazon”]

A seconda del tempo che hai a disposizione, il tracciato può essere suddiviso in varie tappe: perché questa regione che attraversa la punta del Sud America riserva molte sorprese, anche senza bisogno di percorrerla tutta. Per questo abbiamo pensato di suddividerlo in base alle tempistiche.

patagonia_2

Due settimane

La prima parte del percorso inizia dalle Cascate dell’Iguazú, al confine con il Brasile e Paraguay, e arriva fino a Buenos Aires. Si comincia dalla famosa Gola Del Diavolo: un luogo splendido, in cui sarà possibile pedalare ammirando le oltre 270 cascate presenti. Poi si scende, percorrendo la parte interna dell’Uruguay. In questa zona è possibile visitare due città molto interessanti, soprattutto per chi vuole ammirare lo stile architettonico coloniale, come Salto e Paysandù.

Dopodiché si circumnaviga il Rio della Plata, entrando in territorio argentino, nella regione di La Cruz. La città che dà il nome a questa regione settentrionale è molto caratteristica: fondata nel 1630, è immersa nel verde, ed è possibile rilassarsi e pernottare in uno dei suoi tanti ostelli. A questo punto, dopo circa due settimane e 1300 chilometri percorsi arriverai a Buenos Aires. La capitale argentina è anche nota come “la Parigi del Sud America”, ed è piena di monumenti e di musei da visitare: la Casa Rosada, il Malba, il Bernardino Rivadavia. Un passaggio dal caratteristico quartiere della Boca, poi, è quasi un obbligo.

Laguna de los Tres

Quattro settimane

La seconda parte del tragitto porta dalla capitale argentina fino a Ushuaia, il capoluogo della provincia della Terra del Fuoco. Questo secondo lungo tratto, verso l’estremo della Patagonia, è immerso nelle praterie sterminate di questa regione, e richiede diverse tappe intermedie. Sparsi per il percorso ci sono diverse regioni che vale la pena soffermarsi a visitare: la provincia del Chubut, quella del Neuquén, e quella del Rio Negro. Questa parte del tragitto è totalmente immersa nella natura, ma si possono visitare città storiche come RawsonCollón Curá e General Roca, la “città della Pampa“. Alla fine di questo percorso, si trova Ushuaia, una città caratterizzata da splendidi edifici ottocenteschi, circondata da montagne aguzze e da una natura incontaminata.

patagonia-2

Sei settimane

Dalla Terra del Fuoco è possibile risalire la Patagonia cilena, costeggiando la Cordigliera delle Ande. Questa seconda parte del percorso prevede delle tappe bellissime, come il Perito Moreno—il più grande ghiacciaio in movimento del mondo—, Punta Arenas—la città più importante della Patagonia cilena— e i paesini che costeggiano le Ande.

Ghiacciaio Perito Moreno

Si parte dal comune di Cabo de Hornos—conosciuto per essere il centro abitato più immerso nell’emisfero australe—e si risale per le regioni dell’Antartide cilena e dell’Aysén. Questo è il passo più estremo di tutto il percorso immerso nella Patagonia: per gli amanti della natura sarà un piacere avventurarsi nella fredda campagna meridionale cilena, per visitare piccole città come Cochrane, Tortel, o Río Ibáñez. Centri urbani che non superano i 3000 abitanti, ma che sono estremamente caratteristici. In questa zona, poi, è possibile ammirare il lago General Carrera, nelle cui acque si stagliano gli isolotti marmorei della Catedral de Mármol.

Un guanaco sul Lago Pehoe

Otto settimane

L’ultima tappa è quella che porta fino a Santiago del Cile, una delle città più belle e sviluppate del Sud America, che è possibile raggiungere con altre due settimane di viaggio. Prima di raggiungerla, però, si deve attraversare la Regione dei Laghi. Piccoli paesini come Puerto MonttOsorno e Futaleufú—con tutto il loro patrimonio storico—ti lasceranno a bocca aperta. In questa zona, poi, ti consigliamo di visitare anche il lago Llanquihue: uno dei più belli dell’America latina.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sul sito “Patagonia coast to coast” trovi tutte le informazioni utili per quanto riguarda il tragitto (inclusi i pernottamenti) indispensabili per il tuo lungo e avventuroso viaggio.

Immagini via iStock e Flickr | 1 | 2 | 3