Patrimoni dell'umanità: Urbino, la culla del Rinascimento

Patrimoni dell'umanità: Urbino, la culla del Rinascimento

Sud, centro, nord: in qualunque zona ti trovi adesso, sarai sicuramente a due passi da uno dei 51 siti italiani che negli anni l’UNESCO ha inserito nella sua World Heritage List. Nel 1998, è stato il caso di Urbino o, precisamente, del suo centro storico.

Al di là dei recenti riconoscimenti a livello mondiale, Urbino è da sempre un’attrazione ambita dagli appassionati e cultori d’arte. Ubicata tra la valle del Metauro e la valle del Foglia, la cittadina è sempre stata fonte d’interesse per turisti italiani e non, incuriositi da cosa voglia dire davvero passeggiare nel centro di quella che è stata definita “la culla del Rinascimento”.

Proprio qui, infatti, grandi nomi italiani come Bramante e Raffaello mossero i primi passi, realizzando opere commissionate dai nobili della zona. Entrambi nacquero nel periodo più florido della città di Urbino, contribuendo al suo massimo splendore.

urbino 1

Ad avviare il nuovo progetto nel XV secolo per la nuova “Urvinum” fu il mecenate Federico di Montefeltro, la cui lungimiranza è rintracciabile ancora oggi nelle atmosfere eterne della cittadina immersa tra le colline marchigiane.

Camminando tra le stradine strette e scoscese di Urbino, infatti, è inevitabile procedere tra decine di bellissimi palazzi rinascimentali. Dalla chiesa di San Domenico all’ex Monastero di Santa Chiara, fino a Palazzo Boghi, potrai ammirare fregi, intarsi e particolari di struttura di oltre mezzo millennio fa.

urbino 1

Da non perdere assolutamente, poi, è il maestoso Palazzo Ducale, al cui interno è possibile visitare la Galleria Nazionale delle Marche. Lì, sono conservate importanti opere come  “La Muta” di Raffaello, “Miracolo dell’ostia profanata” di Paolo Uccello o la “Flagellazione di Cristo” di Piero della Francesca.

urbino 1

Una volta visitate tutte queste attrazioni ti consigliamo di fare un salto anche tra le copiose botteghe del centro. Troverai al loro interno diversi artigiani che realizzano ancora i propri prodotti con antiche tecniche di lavorazione.

Immagini | Copertina | 1 | 2 | 3