I percorsi più belli per festeggiare

I percorsi più belli per festeggiare "l'anno del cammino"

Il Ministero dei Beni Culturali ha proclamato il 2016 come l’anno del cammino. Se lo sport non è mai stato il tuo forte o preferisci lunghe passeggiate alle corse, questa potrebbe essere proprio una buona scusa per mantenerti in forma e scoprire, al ritmo dei tuoi passi, le bellezze della nostra penisola.

In Italia abbiamo più di 6500 km di itinerari naturalistici, culturali e spirituali spesso poco conosciuti, ognuno con le sue peculiarità. Esistono percorsi che richiedono molti giorni per essere completati o cammini più brevi, ma ugualmente ricchi di bellezze naturali e rurali. Eccone alcuni, perfetti per fare trekking.

Il Cammino della Rosa

Questo cammino è lungo 352 km e da percorrere in circa 15 giornate: inizia e termina a Monza, toccando 30 Santuari mariani. L’intero itinerario ha assunto questo nome perché ripercorre i contorni di una rosa stilizzata tra le varie città che va a lambire, tra cui Milano, Varese e Bergamo.

cammino 2

 Il Cammino di San Benedetto

Questo percorso è un po’ più breve: circa 300 km. Si tratta di un cammino religioso che parte dalla città di origine del santo, Norcia, in provincia di Perugia, e finisce a Montecassino, nella valle del Liri. L’itinerario consta di 16 tappe, tra i paesaggi dei Monti Sibillini, di Subiaco e della valle dell’Aniene, dove si trovano molti monasteri benedettini.

cammino 3

Il Tratturo Magno

Gli antichi tratturi pietrosi o in terra battuta, immersi in contesti naturali, sono itinerari da percorrere a piedi o in bicicletta. Si estendono dall’Abruzzo fino ad arrivare alla Puglia. Il più lungo è il Tratturo Magno che dall’Abruzzo arriva sul Tavoliere delle Puglie passando per il Molise e la Basilicata. Si tratta di un percorso di ben 244 km.

cammino 4

La Via Francigena

Dotata di più percorsi, la via Francigena è il cammino religioso più famoso in Italia. Consta di numerose varianti che a volte si congiungono e portano tutte a San Pietro, Roma. Nell’antichità era utilizzata per attraversare l’Europa Centrale e arrivare fino al Regno Unito.

cammino 5

La Via degli Dei

La particolarità di questo cammino consiste nell’utilizzo di un’antica viabilità storica utilizzata fin da epoche romane per unire la città di Felsina con Fiesole. Il percorso, tra Bologna e Firenze, è lungo 130 km e ricco delle tracce del vecchio selciato romano che si nascondono tra i fitti boschi dell’Appennino.

cammino 6

Immagini via Flickr | Copertina | 1 | 2 | 3 | 4 | 5