L'inaugurazione della

L'inaugurazione della "ciclopista dei sogni" sul lago di Garda

Il 14 luglio aprirà al pubblico la prima tappa di quella che per gli appassionati è già  “La ciclopista dei sogni”. E in fondo, gli appassionati hanno ragione. Quello che sarà inaugurato, sulle sponde del Lago di Garda, è il tratto più suggestivo, a sbalzo sul lago e con vista mozzafiato, della pista ciclabile “Garda by Bike”: “la ciclovia più panoramica d’Europa”, come è stata definita.

Garda by Bike è un progetto che consiste nell’integrazione e completamento delle piste ciclabili già presenti sulle sponde del lago. Che darà vita a un anello ciclabile di 140 km. Collegato a sua volta ad altri percorsi già esistenti, come il Sentiero del Ponale. E ad altri ambiziosi progetti come la dorsale cicloturistica del Po.

L’anello di Garda by Bike, che dovrebbe essere completato entro il 2021 e dovrebbe giovarsi di segnaletica uniforme—qui trovi la mappa del percorso—attraversa tre regioni: per la sua realizzazione è stato stabilito un protocollo d’intesa tra le regioni Lombardia e Veneto e la Provincia autonoma di Trento. Solo in territorio bresciano consta di 89 km, con un tratto impegnativo, quello fra Gargnano e Limone sul Garda (percorribile anche in battelli predisposti al carico biciclette).

Ma ora, vediamo nello specifico come sarà il tratto che sarà inaugurato il 14 luglio.

Il tratto più spettacolare della “ciclopista dei sogni” apre il 14 luglio

È un tratto spettacolare del lungolago bresciano. Una sezione di costa quasi a pelo d’acqua di circa 2,5 km, da Limone sul Garda al confine con la provincia di Trento, verso Riva del Garda—sulla punta più settentrionale del lago. Il tratto ne completa un altro di 4 km precedentemente inaugurato. Che da Limone arriva fino a Capo Reamol: il che porta la tappa a ca. 6 km. Da Riva del Garda, volendo, puoi proseguire per qualche altra bella escursione. Tanto per fare un esempio: con questo percorso ciclabile che si fa in un’oretta e mezza arrivi nella splendida zona di Torbole (nell’immagine sopra).

Zoomando la mappa qui sotto puoi vedere il percorso Limone-Riva del Garda, nell’area nord-occidentale del lago.

Le cose da sapere

Anzitutto, sebbene l’espressione più usata nel riferirsi al percorso sia “ciclovia”, il tratto inaugurato sarà ciclopedonale. Perciò, anche una splendida passeggiata. La passerella è una struttura metallica ancorata a muro e roccia. Larga poco più di due metri e mezzo. Con parapetto in acciaio e pavimentazione in betoncino armato con effetto legno. Qui tutti i particolari sul progetto, i materiali e la costruzione. Qui invece alcune foto della pista ciclabile quasi terminata, postate dal Comune di Limone.

#ciclo #pedonale #limonesulgarda #rivadelgarda #lakegarda

A post shared by Oliviero (@oly_photographer) on

Se si arriva in auto, dalle autostrade A4 oppure A22, bisogna in ogni caso lasciare il mezzo nei parcheggi pubblici a Limone sul Garda e raggiungere in bici (o a piedi) la pista, che parte dall’Hotel Panorama di Limone. Sul lungolago Marconi ci sono due ampi parcheggi, molto centrali. A Limone inoltre è possibile noleggiare bici, anche a pedalata assistita. Dato che si parcheggia a Limone ti consigliamo, se vorrai esserci il 14 luglio per una pedalata o una passeggiata, di arrivare la mattina.

Sul sito del Comune di Limone sul Garda puoi scaricare un’ampia guida in pdf con trekking e percorsi MTB nei dintorni. Qui l’evento Facebook dell’inaugurazione della “ciclopista dei sogni”, alle 17 del 14 luglio. Se ti trovi a Limone sul Garda, ti consigliamo di visitare un borgo tra i più belli d’Italia, Tremosine, poco a sud.

Immagini: Copertina