Rajasthan e il viaggio nell'India più sacra: dal Tempio dei Topi al Palazzo dei Venti

Rajasthan e il viaggio nell'India più sacra: dal Tempio dei Topi al Palazzo dei Venti

Da sempre il Rajasthan rappresenta una delle mete più ambite dellIndia, grazie agli incredibili palazzi nello stile Rajput e Moghul, alle fortezze, ai templi oltre agli uomini e alle donne di rara bellezza che popolano quest’affascinante zona dell’India.

Visitare questa parte è anche un ottimo modo per scoprire le mete più classiche dell’India del nord e della Valle del Gange, come ad esempio: Agra, con il Taj Mahal, simbolo dell’amore eterno, Khajuraho, celebre per il suo parco archeologico, Varanasi, considerata la città più sacra del Paese e Delhi, capitale amministrativa dell’India.

Situato nella parte nord-occidentale dell’India, il Rajasthan si trova al confine del Pakistan e il territorio è essenzialmente diviso in due dai Monti Aravalli. Nella parte nord-occidentale si trova il Deserto del Thar con i suoi suoli sabbiosi e aridi, la parte sud-orientale dell’isola, invece, è prevalentemente pianeggiante e collinare, per questo si adatta molto bene all’agricoltura. Jaipur è la capitale, facilmente raggiungibile da Bombay e New Delhi.

india rajasthan

COSA VEDERE E FARE A RAJASTHAN

AMBER – la capitale antica, situata vicino a Jaipur. Qui potrai visitare l’incantevole complesso del Palazzo Reale e della Fortezza sul lago Maota. Il Mansingh Palace è la parte più antica, costruita nel 1592 e finita nel XVIII secolo, oggi ospita un museo archeologico, per visitarla occorre una jeep o un elefante.

india elefanti rajasthan

JAIPUR – diventata capitale dello Stato nel 1728 è conosciuta anche come la città rosa perché le sue abitazioni sono tinte prevalentemente di questo colore. Ha numerosi monumenti fra cui Jantar Mantar un vero e proprio osservatorio astronomico all’aria aperta, con strumenti costruiti in muratura. Il Palazzo dei Venti, Hawa Mahal, del 1799 di otto piani finemente lavorati e ricco di finestre, utili, soprattutto in passato dalle donne per guardare fuori senza essere viste. Non può passare inosservato il City Palace, residenza del Maharaja di Jaipur.

DONNE INDIANE

PUSHKAR – è una delle città più antiche dell’India e rientra tra i luoghi sacri di maggiore importanza per i pellegrinaggi con tantissimi templi indù, senza dimenticare il lago Pushkar, considerato sacro.

UDAIPUR – venne fondata nel 1568 da Udai Singh II, sulle rive del lago artificiale di Pichola. È nota anche come la città dei laghi e ospita incantevoli palazze costruiti in stile Rajput-Moghul.

INDIA

BIKANER – anche questa situata nel deserto del Thar è famosa per le manifatture di tappeti ma anche per i cammelli. Il Forte di Junagarh custodisce al suo interno la reggia a forma di labirinto e numerosi templi. A 30 chilometri da Bikener si trova il famoso Karni Mata Temple, il Tempio dei Topi, ritenuti sacri, vengono nutriti dai sacerdoti e dai fedeli indù.

JODHPUR – è soprannominata la città blu perché è il colore delle case dei brahmin e città del sole per il fantastico clima, soleggiato in molta parte dell’anno. È sovrastata da un’imponente fortezza, Meherangarh Fort, che oltre ad avere all’interno meravigliosi palazzi, templi e giardini, offre un incredibile panorama.

HAWA MAHAL PALACE

AGRA –  nella zona dell’India settentrionale, sul fiume Yamnuna è celebre per il mausoleo Taj Mahal, costruito tra il 1631 e il 1648 dall’imperatore Moghul Shah Jahan. E’ famosa per il Taj Mahal, un grandioso mausoleo fatto costruire in onore della moglie, tra il 1631 e il 1648 dall’imperatore Moghul Shah Jahan, considerato un capolavoro, è stato inserito nei patrimoni nazionali dell’UNESCO.

jodhpur india

JAISALMER – situata nel deserto del Thar, sulle antiche rotte commerciali provenienti da Arabia e Africa, ha nel suo cuore il magnifico Forte, noto come Sonar Quila fondato nel 1156 d.C. Questa imponente costruzione in arenaria gialla, brilla durante il giorno come un diadema d’oro, mentre la sera il suo riflesso leggermente ambrato sembra dissolversi nel deserto.