Sulla strada della Forra, una delle più belle d'Italia

Sulla strada della Forra, una delle più belle d'Italia

Dalla sponda bresciana del lago di Garda, guardando in su, in direzione dell’altipiano di Tremosine, si vede una strada che si arrampica fin nelle viscere della montagna. È la bella strada della Forra

Poco dopo la sua inaugurazione, agli inizi del secolo scorso, la strada aveva già ricevuto un’attenzione mediatica fuori dal comune. Accorsi numerosi giornalisti, il tedesco Frankfurter Zeitung l’aveva definita: “la più bella di sempre“.

Anche Winston Churchill, primo ministro del Regno Unito,si era lasciato prendere dall’entusiasmo, parlando di “ottava meraviglia del mondo“.

Progettata dall’ingegnere Arturo Cozzaglio, la costruzione della strada della Forra era durata dieci anni. Il progetto di Cozzaglio aveva al primo posto il rispetto per l’ambiente e per gli edifici presenti. Non è stato infatti distrutto nulla per far posto alla strada, ma è stata quest’ultima ad adeguarsi alla morfologia della montagna.

Tra le località di Pieve di Tremosine e Tremosine, la strada della Forra si inerpica per poco meno di sei chilometri ed è tutto un susseguirsi di curve, piccole gallerie e gole, scavate dal torrente Brasa. A volte la strada si stringe talmente tanto che sembra di entrare nella montagna.

Oggi è una delle mete preferite dei motociclisti, un classico. La moto e la bicicletta, ovviamente, sono i mezzi ideali per percorrerla. Si può anche andare in macchina, ma la velocità con la quale va percorsa deve essere bassissima, a passo d’uomo, per non perdersi neanche un centimetro del suggestivo paesaggio.

La strada della Forra, come facilmente prevedibile, è stata anche un set cinematografico. Qui è stato girato un capitolo della saga di 007: “Quantum of Solace”. Un inseguimento-duello tra una Aston Martin e un’Alfa Romeo che non sarebbe stato poi così mozzafiato se non fosse stato girato proprio su questa strada.

Immagine tratta da Facebook