Il tavoliere dei Boloven, il percorso in bici tra le piantagioni di caffè in Laos

Il tavoliere dei Boloven, il percorso in bici tra le piantagioni di caffè in Laos

Percorrere un lungo viaggio in bicicletta è uno dei modi migliori per scoprire le meraviglie paesaggistiche di un paese. Nel nostro viaggio in giro per l’Europa, per esempio, abbiamo visto diversi percorsi ciclabili, più o meno lunghi, in cui “perdersi” tra bellezze naturalistiche. Per esempio, l’Avenue Verte che unisce Londra a Parigi, il famoso Cammino di Santiago percorribile in bicicletta o la North Kerry Way nel cuore dell’Irlanda.

[advertise id=”hello-amazon”]

Oggi, però, vogliamo portarti in Laos, uno Stato del sud-est asiatico—confinante con Cina, Vietnam, Cambogia, Thailandia e Birmania—che pur non avendo sbocchi sul mare consta di altipiani davvero suggestivi.

laos bici

Tra questi altipiani c’è il Boloven, regione di origine vulcanica ricca di fiumi, cascate e soprattutto piantagioni di caffè. Qui si coltivano, infatti, alcune delle varietà più pregiate al mondo, che si possono assaggiare nei tanti bar, dai tavoli intarsiati, lungo un percorso attraversabile completamente in bicicletta.

Il percorso parte dalla cittadina di Nepong e arriva a quella di Pakse. Il tracciato da attraversare è di circa duecento chilometri e consta di un dislivello di 1350 metri. La strada non è del tutto asfaltata e, nelle varie schede informative sul percorso, viene specificato che circa il 40% sarà sterrato.

Una volta esserti assicurato di avere tutto l’occorrente che ti serve per il viaggio—una bici da trekking, borse, e un carrello da bici—, ti consigliamo di spalmare il percorso in tre giorni o più. In questo modo potrai goderti con calma il panorama e soprattutto l’ospitalità della popolazione autoctona, sempre molto cordiale con gli avventurieri.

Immagini | Copertina | 1