Come progettare un viaggio-studio all'estero

Come progettare un viaggio-studio all'estero

Studiare all’estero per un progetto Erasmus, per un master o semplicemente per una vacanza lavoro, sta diventando un’esigenza di molti, oltre che un valido progetto su cui investire. In periodi di crisi come questo moltissimi ragazzi si guardano attorno alla ricerca di un corso di studi e/o di un lavoro. Ma come si fa ad andare all’estero per studio o per lavoro? Quali sono gli step da seguire? Che tipo di budget serve?

Se si è interessati a un corso universitario post laurea è fondamentale cominciare a prepararsi con molto anticipo rispetto alla data di partenza, bandi e scadenze estere a volte non coincidono con quelle italiane e richiedono iscrizioni da effettuare con largo anticipo. Per rimanere sempre aggiornati su bandi aperti, borse di studio, Paesi offerenti e tempistiche, è bene consultare frequentemente il sito del Ministero degli Affari Esteri. Per quanto riguarda summer school e working holidays le tempistiche sono più easy, ci si può muovere anche solo qualche settimana in anticipo.Le mete più gettonate per questo tipo di progetti sono UK, USA, Australia e Belgio.

Per studiare negli Stati Uniti potete partire da questa pagina, dove troverete tutte le informazioni necessarie (college, test di ingresso previsti, tasse, visto, etc). Per l’Inghilterra, i link più utili sono senz’altro quello governativo e quello ufficiale del British Council la struttura di riferimento per i certificati necessari alle iscrizioni universitarie e per i test di lingua riconosciuti. L’Australia spesso viene scelta come meta per una vacanza lavoro, grazie al Working Holiday Visa, un visto lavorativo valido per un anno. Può essere richiesto da tutti coloro che hanno tra i 18 e i 30 anni e un budget di circa 4mila euro da versare su un conto corrente australiano. Sul sito governativo è possibile trovare informazioni su come funzionano il Working Holiday Visa e le altre tipologie di visto oltre ad avere un’indicazione dei possibili costi previsti per questo tipo di esperienza.

L’opzione summer school consiste in un corso di formazione o specializzazione di breve durata, da qualche settimana a un massimo di 3 mesi, incentrato su una particolare tematica o sull’approfondimento di una lingua. È quindi un tipo di corso aperto sia agli studenti che ai professionisti, salvo specifiche eccezioni, sicuramente l’ideale per chi vuole approfondire la conoscenza di una lingua. Solitamente i costi per questi tipi di corso includono anche l’iscrizione, il vitto e l’alloggio.