Ora puoi fare un tour virtuale dell'Etna su Google Street View

Ora puoi fare un tour virtuale dell'Etna su Google Street View

“Davanti a noi una spessa nuvola si leva lentamente come una cortina bianca che sale e che sorge dalla terra. Avanziamo ancora qualche passo, naso e bocca avvolti, per non essere soffocati dallo zolfo, e all’improvviso, davanti ai nostri piedi, si apre un prodigioso, uno spaventevole abisso, di quasi cinque chilometri di circonferenza.”

Così Guy de Maupassant raccontava il suo arrivo sulle pendici dell’Etna nel 1885. I tempi sono cambiati ma il fascino del vulcano siciliano è rimasto lo stesso nel tempo.

Fin dal 475 a. C. l’Etna ha interessato grandi scrittori, storici e studiosi. A quella data risale infatti la meravigliosa descrizione di Pindaro dell’eruzione del vulcano.

Quest’anno per l’Etna è un anno importante. Ricorre il secondo anniversario dell’inserimento nella lista World Heritage dell’Unesco.

Per questo motivo Google ha voluto rendere omaggio al vulcano permettendo a tutti gli utenti un’esplorazione virtuale su Google Street View.

Le immagini del tour, tutte ad alta risoluzione, sono immortalate dal Trekker, uno zaino equipaggiato di 15 fotocamere che fornisce una panoramica orizzontale di 360 gradi e una verticale di 280.

Sarai libero di muoverti lungo il sentiero che porta al cratere e visitare anche le zone più periferiche, andando a vedere i numerosi crateri più piccoli che si trovano lungo le pendici.

Al termine della passeggiata, dato che non sarai troppo stanco, avrai anche la possibilità di visitare una mostra digitale con informazioni sul basalto lavico dell’Etna.

Immagine via Google Street View