Il video che mostra i meravigliosi paesaggi norvegesi durante le quattro stagioni

Il video che mostra i meravigliosi paesaggi norvegesi durante le quattro stagioni

Quando le stagioni cambiano, lo fanno in un modo graduale, anche se improvviso. Le trasformazioni sono difficilissime da scorgere a occhio nudo, anche quando avviene il passaggio più intenso dell’anno: dall’inverno alla primavera. Si tratta prima di tutto di un processo fatto di piccolissimi ma decisivi rinnovamenti.

[advertise id=”hello-amazon”]

La neve  e il ghiaccio che si sciolgono, lasciando emergere dopo mesi l’erba sottostante, verde e florida. L’acqua cristallina e fredda che impassibile scorre lungo il suo corso, logorando a poco a poco le pietre, nell’arco di millenni. I fiori che sulle sponde dei fiumi sbocciano petalo dopo petalo.

Non poteva che chiamarsi “Seasons” (stagioni) questo cortometraggio meraviglioso realizzato dal fotografo Morten Rustad, girato nella splendida Norvegia. “Con le sue imponenti montagne, le pianure sconfinate e le valli profondissime, la Norvegia è un luogo dove la natura prende il sopravvento su tutto il resto”. La particolarità di questo video, oltre ovviamente alla bellezza dei paesaggi scandinavi, sta nel modo in cui è stato girato.

Il video è ultradefinito in 8 K e con l’accompagnamento dell’evocativa colonna sonora di Jogeir passa in rassegna immagini di una potenza visiva da lasciare a bocca aperta. Morten ha usato la tecnica del time-lapse per mostrare pezzo per pezzo, fotogramma per fotogramma, le stagioni norvegesi. Una tecnica che avevamo già visto in questo video, altrettanto bello, sulla Patagonia.

Per realizzarlo c’è voluta molta pazienza: il fotografo ha usato più di 200mila istantanee, scattate lungo un viaggio di oltre 200 chilometri. Il finale ovviamente non poteva non riguardare quel momento magico e meraviglioso che si può osservare soltanto in questi posti del mondo e in determinati momenti dell’anno: l’esplosione magnifica di un’aurora boreale.

Sul sito ufficiale del fotografo si possono scoprire anche le location dove è stato girato il video, scena per scena, e per gli amanti della fotografia c’è anche una sezione dedicata agli strumenti usati da Morten.

Immagine di copertina