Cinque luoghi da non perdere visitando le Canarie

Cinque luoghi da non perdere visitando le Canarie

L’arcipelago delle Canarie è uno dei più famosi a livello europeo: baciate da un clima stupendo e da una natura lussureggiante. Per gli amanti del mare sono una delle mete più ambite.

L’arcipelago è formato da sette isole maggiori: Tenerife, FuerteventuraGran CanariaLanzaroteLa Palma, El Hierro, e La Gomera. Ognuna di queste isole merita una visita, ma solitamente i turisti che arrivano alle Canarie scelgono di passare le loro vacanze privilegiandone una. Riuscire a fare il giro dell’intero arcipelago, però, è possibile se si hanno a disposizione un paio di settimane.

Le isole principali delle Canarie, infatti, sono tutte dotate di almeno un aeroporto con voli a breve tratta—anche piuttosto economici—che raggiungono le altre isole dell’arcipelago. L’ideale itinerario di spostamento per visitare tutte le isole è quello di prenotare un volo per Lanzarote—quella più orientale—e tramite i collegamenti fare in modo di ripartire da La Palma, l’isola più a ovest. Spostarsi di isola in isola con questi voli è comodo, ma rappresenta anche la soluzione più dispendiosa. 

L’alternativa migliore, ovviamente, è rappresentata dagli svariati traghetti e aliscafiDa Lanzarote, ad esempio, è possibile raggiungere Fuerteventura in mezz’ora. Alcune tratte, però sono più lunghe: per arrivare a Gran Canaria da Fuerteventura ci vogliono circa sette ore. Riuscendo a organizzarsi per tempo, comunque, si possono incastrare le rotte che permettono di vistarle tutte: su questo sito internet è possibile confrontare i vari prezzi e prenotare i biglietti dei traghetti. Su quest’altro, invece, è possibile trovare dei pacchetti-vacanza per prenotare gli alberghi e i voli di andata e ritorno.

Nel caso in cui non dovessi riuscire a organizzare un viaggio che copre tutte e sette le grandi isole delle Canarie, comunque, abbiamo deciso di selezionare cinque itinerari da non perdere.

Parco Nazionale di Garajonay – La Gomera 

La Gomera è l’isola delle Canarie preferita dai fotografi: e questo grazie alla natura selvaggia che è possibile ammirare visitandola. L’attrazione naturale più famosa è il Parco Nazionale di Garajonay: dichiarato Patrimonio mondiale dall’UNESCO, ogni anno registra migliaia di visite. Ma sono molto famose anche la scogliera lavica di Los Organos e la Valle Gran Rey, con i suoi panorami mozzafiato.

canarie-1

Giardino dei Cactus – Lanzarote

Lanzarote è l’isola natia dell’artista César Manrique, un artista che durante la sua carriera ha sempre cercato di coniugare le sue opere con l’ambiente circostante. Ha infatti creato molti scenari naturali, fra i quali il Jardin de Cactus: esempio di commistione perfetta tra arte e natura. Un intero anfiteatro, con tanto di cavea e di gradinate, ricoperto con grande senso estetico ed equilibrio distributivo da ogni sorta di cactus e di pianta grassa. L’effetto è sorprendente: si tratta di una delle prime installazioni nel panorama dell’arte moderna che esalta le caratteristiche di una singola specie di piante.

canarie-2

Caldera de Taburiente – La Palma

Dichiarato parco nazionale nel 1954, la Caldera de Taburiente è una colossale meraviglia della natura. Uno dei più grandi crateri vulcanici del mondo—con 10 chilometri di diametro e una profondità di 1500 metri. È stato creato dall’implosione di un vulcano spento, franato su se stesso, e col tempo l’erosione lo ha scavato, trasformandolo in una cavità termale con sbocco nella gola di Las Angustias. È un’attrazione naturale che può essere ammirata solamente in quest’isola, e che non ha epigoni in Europa.

canarie-3

Spiaggia di Cofete – Fuerteventura

Fuerteventura è famosa per le sue spiagge bianche e per il mare cristallino, e una delle spiagge più famose e caratteristiche è quella di Cofete. Una distesa di sabbia finissima, lunga 13 chilometri, che affaccia su una gola splendida. Ma soprattutto tranquilla: l’unico modo per arrivarci è passare dal promontorio di Morro Jable, circumnavigando attorno alla montagna su una piccola strada sterrata.

canarie-4

Parco Nazionale del Teide – Tenerife

Il Parco Nazionale del Teide è uno tra i più grandi e antichi parchi delle Canarie, che si estende su una superficie di 18900 ettari. Il suo paesaggio è modellato intorno al più grande vulcano in Spagna, El Teide, la cui ultima eruzione ha avuto luogo nel 1798. I coni vulcanici e le colate laviche costituiscono una gamma di colori e forme, e hanno portato alla nascita di una flora di alto valore biologico. Sul Teide si trova una varietà vegetale e animale senza paragoni. Le specie più importanti sono invertebrati. Sono elencati oltre 700 specie di insetti.

Immagini: Copertina | 1 | 2 | 3 | 4